novità radici del sud
Blog

Radici del Sud 2019: le migliori novità degustate da VinoDivino

I migliori vini bianchi presenti a Radici del Sud degustati per voi da VinoDivino. ‘Radici Del Sud’ è oramai divenuto il salone più importante del Meridione, ma dimostra sempre di avere una organizzazione precisa e meticolosa da renderla, a parer nostro, tra le migliori in assoluto in Italia.Per il terzo anno consecutivo, il castello Normanno Svevo di Sannicandro di Bari ha fatto da suggestiva cornice alle esposizioni di 125 produttori vitivinicoli ed agroalimentari.L’importanza di Radici del Sud sta soprattutto nel confronto, (anche qui va dato merito all’organizzazione del format dell’evento) nel quale ci siamo cimentati ascoltando con attenzione storia, produzioni ed obiettivi dei produttori. Come ogni anno ci soffermeremo sui vini rossi, rosati e bianchi che ci hanno maggiormente affascinato, senza tralasciare le piacevoli novità degustate.

“Una vetrina fondamentale per divulgare ed esportare anche all’estero la conoscenza del magnifico territorio del Sud Italia e la sua straordinaria ricchezza ‘autoctona’

COCCINELLA FIANO COLLI DI SALERNO IGP- VITIVINICOLA CASULA VINARIA

Casula Vinaria nasce nel 2007 dalla comune passione di Armando Ruggiero, Daniele e Fiorello Iuorio, tre giovani periti agrari e tecnici per l’industria enologica, che iniziano questa avventura da un vecchio deposito di famiglia dal quale prenderà vita l’Azienda vitivinicola Casula Vinaria, in località Mattinelle, nel Comune di Campagna.L’idea è quella di valorizzare i vecchi vigneti di famiglia e realizzarne dei nuovi, seguendo i principi dell’agricoltura biologica. Le varietà coltivate sono Fiano ed Aglianico che coprono un totale di 3,5 ettari di vigneti con una produzione di circa 20.000 bottiglie l’anno ripartite su 7 diverse etichette.Dialogando con Fiorello Iuorio, ci ha spiegato l’essenzialità della parola ‘sperimentazione’ nella filosofia aziendale: da qui nasce ‘Coccinella’ un nuovo modo di intendere il Fiano. Coccinella è difatti ottenuto da uve di Fiano in purezza vinificate con una macerazione carbonica naturale (prodotto da un mosto in fermentazione in cui vengono immessi grappoli interi, non pigiati, né diraspati) ed un affinamento di dodici mesi in botte. Il risultato è un vino dall’aspetto, aromi e caratteristiche nuove e particolari.Alla vista appare color paglierino intenso con dei bellissimi riflessi color oro. Al naso è molto intenso, il fruttato ci ricorda la mela gialla e la frutta esotica, poi aromi vanigliati e speziati ed una nota quasi balsamica.  In bocca è equilibrato, l’affinamento non ha intaccato la freschezza ma l’ha integrata al meglio con il carattere. L’Equilibrio impeccabile lo rende eclettico, ideale anche in abbinamento a pietanze più consistenti.  Quando sperimentazione e passione vanno di pari passo i risultati non possono che essere eccellenti.

CASULA VINARIA RADICI DEL SUD 2019

ELLO NERO ETNA ROSSO DOC 2016 – AZIENDA AGRICOLA BATTIATO

L’Azienda Battiato è una ‘neonata’ situata alle pendici del versante Est dell’Etna, tra Santa Venerina e Zafferana Etnea, che ricade in quell’area geografica vocata alla produzione del Vino DOC Etna. Al momento l’Azienda conta di una sola etichetta, ‘Ello Nero’, ottenuto da Nerello Mascalese in purezza, un vitigno che a nostro parere quando è vinificato sapientemente, sa sempre regalare grandissime emozioni. Le uve vengono raccolte a mano e dopo la fermentazione a temperatura controllata, il vino viene affinato in barrique sui propri lieviti per 12 mesi ed ulteriori 12 mesi in bottiglia.Nel calice si presenta di color rubino intenso.  Il bouquet è elegante con un profumo di frutta fresca, ciliegia e frutti di bosco, combinato con note di vaniglia e di liquirizia e pepe bianco.  In bocca è caldo e strutturato, quasi a volerci ricordare l’opulenza dei terreni della zona Etnea, maestoso e al contempo fresco e con una notevole persistenza.Da sottolineare il fatto che si tratta della prima etichetta imbottigliata; se questa è la strada intrapresa sentiremo presto circolare il nome dell’Azienda Battiato.  In anteprima abbiamo avuto il piacere di degustare l’annata 2017 che verrà imbottigliata a breve, noi non vi sveliamo nulla ma ne attendiamo l’uscita sul mercato ed il consiglio è di fare lo stesso.

AZIENDA AGRICOLA BATTIATO RADICI DEL SUD 2019

1788 IGT PUGLIA – DOMUS HORTAE

1788 è un vino legato a doppio filo con la storia. Si tratta dell’anno in cui è cominciata la storia della famiglia Fioretti, proprietaria della cantina, da sempre impegnata nella coltivazione dei vigneti.  Il termine Domus Hortae deriva dal latino “Domus”, ossia, residenza intesa come dimora di famiglia, luogo preposto a conservare tradizioni e sapori, ed anche l’antico toponimo della cittadina di Orta Nova. Le parole Domus Horta, infatti, furono utilizzate da Federico II di Svevia per identificare una delle sue residenze.I vigneti dell’Azienda attualmente in produzione, sono stati impiantati circa 12 anni fà con l’obiettivo di produrre uve di qualità. Si segue l’applicazione rigorosa di tutti i principi dell’agricoltura integrata.Il ruolo centrale nella storia del territorio lo occupa sicuramente il Nero di Troia, dalle cui uve selezionate si ottiene il ‘1788’ e rigorosamente raccolte manualmente e tardivamente dopo un leggero appassimento degli acini sulla pianta.Il prezioso nettare, in produzione limitata di circa 2000 bottiglie dato l’esiguo numero di grappoli destinati a questa particolare produzione, affina per 12 mesi in barriques di rovere francesi.Quello che ci si presenta nel calice è un vino di colore rosso rubino con riflessi violacei. Le prime a venir fuori sono intense note di ciliegia,melograna e frutti di bosco, seguite da un floreale che ci ricorda la viola e successivamente le note speziate di pepe nero, tabacco e cacao. Al palato, il vino dimostra la sua maestosa personalità con una importante struttura ed alcolicità. I tannini sono setosi e il vino non disdegna una buona freschezza e una intrigante mineralità.Quella di Domus Hortae non è stata solo una semplice piacevole scoperta, le sue produzioni di eccellenza possono già rappresentare un baluardo della prestigiosa tradizione vitivinicola del loro territorio. Torneremo sicuramente a trovarli!

DOMUS HORTAE RADICI DEL SUD 2019

ALMAGIA 2018 IGP PUGLIA BIANCO – GIANCARLO CECI AGRINATURA

L’Azienda di Giancarlo Ceci non può certo essere annoverata come novità trattandosi di un emblema della produzione vitivinicola nella zona di Castel del Monte.  Giancarlo Ceci infatti, rappresenta l’ottava generazione di una famiglia che da duecento anni è dedita a questo lembo di terra ed ai suoi preziosi frutti ed a partire dal 2011 è stata convertita al regime biodinamico. La novità è rappresentata da ‘Almagia Bianco’ prodotto a 200 anni esatti dall’acquisto dell’azienda, vino naturale certificato Demeter con uvaggio Moscato di Trani al 70% e bombino Bianco al 30% che affina in acciaio sui propri lieviti. Avendo una filiera produttiva molto diversa dal vino convenzionale, e soprattutto non subendo nessun tipo di manipolazione in cantina, il vino è ‘vivente’ ed in continua evoluzione. Pertanto, occorre pazientare un attimo lasciandolo arieggiare. Nel bicchiere si presenta di color giallo paglierino intenso con degli splendidi leggeri riflessi tendenti al dorato. Al naso l’attesa ripaga il piacere: gli aromi del moscato sono soavi, ci riportano alla mente l’albicocca, dei sentori agrumati, i fiori di pesco ed una nota di mandorla sul finale. In bocca ci ha stupito per il suo perfetto equilibrio, la nota fruttata si bilancia con una sapidità marcata ed il sorso è intenso e persistente.  Quelli naturali sono vini che richiedono tanto impegno in vigna ed in cantina ed è a maggior ragione giusto esaltare il lavoro magnifico compiuto dai produttori quando ci si trova davanti ad eccellenze come ‘Almagia’

GIANCARLO CECI AGRINATURA RADICI DEL SUD 2019
Clicca per seguirci sui nostri canali Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Ti è piaciuto il sito? Continua a seguirci!

YouTube
YouTube
Instagram